Technische Universität München

The Entrepreneurial University

 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
Gli ormoni effettuano la regolazione endocrina delle funzioni dell'organismo. Sono infatti messaggeri chimici prodotti dalle ghiandole endocrine e/o da cellule endocrine presenti in altri organi (reni, cuore, ecc.) le cui secrezioni vengono rilasciate direttamente nella corrente sanguigna e trasportate alle cellule bersaglio. Qui gli ormoni, dopo essersi legati ai recettori proteici della cellula, esercitano i loro effetti specifici. Le principali ghiandole endocrine dell'organismo sono l'ipofisi, la tiroide, la paratiroide, le ghiandole surrenali, il pancreas, le ovaie e i testicoli. L'ipotalamo è uno dei componenti principali del sistema nervoso centrale, ma produce anche degli ormoni ed è considerato un organo neuroendocrino. L'ipotalamo ha una connessione vascolare diretta con la parte anteriore dell'ipofisi (o adenoipofisi): in questa circolazione portale, le cellule neurali ipotalamiche immettono diversi ormoni inibitori e di rilascio, che regolano la secrezione ipofisaria. Ciascuno dei principali ormoni ipofisari anteriori è attivato da un ormone di rilascio ipotalamico, spesso chiamato "fattore di rilascio" (l'ormone di rilascio delle gonadotropine stimola la secrezione di entrambe le gonadotropine dell'ipofisi anteriore, dell'ormone luteinizzante e dell'ormone follicolostimolante). 

Sono sostanze proibite i seguenti ormoni e i loro fattori di rilascio, nonché altre sostanze con struttura chimica ed effetti biologici simili. 
  1. L'eritropoietina (EPO) è un ormone glicoproteico rilasciato dai reni (85%) e dal fegato (15%). La secrezione dell'EPO è stimolata dall'ipossia.
  2. L'ormone della crescita umana (hGH) è un ormone peptidico prodotto dall'ipofisi anteriore. La secrezione dell'hGH è stimolata dall'ormone ipotalamico di rilascio dell'ormone della crescita (GHRH) e probabilmente anche dalla grelina. Oltre agli altri effetti diretti sulle cellule bersaglio, l'hGH stimola anche la sintesi del fattore di crescita insulino-simile 1 (IGF-1) in tutti i tessuti. Nella maggior parte dei tessuti, l'IGF-1 esercita un'azione locale, ma il fegato lo rilascia nella circolazione. Il fattore di crescita Mechano (MGF) deriva dal gene IGF-1 attraverso uno splicing alternativo ed è espresso nei muscoli scheletrici.
  3. Le gonadotropine, proibite nei soli maschi, sono l'ormone luteinizzante (LH) e la gonadotropina corionica umana (hCG). L'ormone LH è una glicoproteina secreta dall'ipofisi anteriore, che regola le funzioni secretorie e gametogeniche dei testicoli e delle ovaie. La secrezione dell'LH è stimolata dall'ormone ipotalamico di rilascio delle gonadotropine (GnRH). La gonadotropina corionica umana (hCG) è un ormone placentare. La sua presenza nel plasma e nelle urine è uno dei primi segni della gravidanza e costituisce la base per i test di gravidanza. Piccole quantità di hCG sono secrete anche da svariati tumori in entrambi i sessi (marker tumorale).  
  4. L'insulina viene secreta dalle cellule β delle isole di Langerhans del pancreas, e agisce principalmente sul metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine. Ne è consentito l'uso esclusivamente a scopi terapeutici, per gli atleti affetti da diabete mellito insulino-dipendente e certificato.  
  5. La corticotropina (ormone adrenocorticotropico, ACTH) viene prodotta nell'ipofisi anteriore e regola la secrezione degli ormoni steroidei da parte della corteccia surrenale. Sotto l'effetto di vari fattori di stress, l'ipotalamo secerne l'ormone di rilascio della corticotropina (CRH), che stimola il rilascio dell'ACTH.

Hormones related 1 en

Hormones related 2 en

Hormones related 3 en

Hormones related 4 en

Hormones related 5 en

Hormones related 6 en

Hormones related 7 en

drucken