Technische Universität München

The Entrepreneurial University

 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
 | 
Dal punto di vista funzionale, la struttura del cervello può essere suddivisa in tre strati, che presiedono ai principali comportamenti umani.  
  1. Lo strato più profondo, il tronco cerebrale, è generalmente responsabile dei processi autonomi ed essenziali per la sopravvivenza, quali il battito cardiaco, la respirazione, la pressione arteriosa, la digestione e l'eccitazione sessuale. Il tronco cerebrale comprende sottostrutture di base quali il midollo allungato, il ponte di Varolio e il talamo. 
  2. Il tronco cerebrale è circondato da un secondo strato, il sistema limbico, responsabile della motivazione, dell'emozione e della memoria. Il sistema limbico comprende l'ippocampo, l'amigdala e l'ipotalamo. 
  3. Il terzo strato, il telencefalo, è funzionalmente responsabile dell'integrazione delle informazioni, della coordinazione dei movimenti, nonché dei pensieri analitici e astratti. Gli elementi di base del telencefalo sono la corteccia cerebrale e il corpo calloso.  
Il lobo frontale, una parte anteriore della corteccia, presiede alla pianificazione, l'organizzazione, la risoluzione dei problemi, l'attenzione selettiva, la personalità e svariate funzioni cognitive di alto livello, compresi il comportamento e le emozioni. 

Il sistema nervoso autonomo è composto dalla parte simpatica e da quella parasimpatica. La parte simpatica prepara l'organismo agli stress acuti o all'attività fisica, aumentando la frequenza cardiaca e la forza di contrazione del muscolo cardiaco, l'apporto di sangue al cuore ed ai muscoli attivi, il ritmo metabolico, la pressione arteriosa, la velocità dello scambio di gas tra i polmoni e il sangue, nonché l'attività mentale e la rapidità di risposta agli stimoli. La parte parasimpatica controlla le funzioni elementari, quali la digestione, l'escrezione urinaria, la secrezione ghiandolare e la conservazione dell'energia. La sua azione, a differenza della parte simpatica, riduce la frequenza cardiaca, restringe i vasi coronarici e i tessuti dei polmoni.

La comunicazione tra le cellule nervose si basa sulla neurotrasmissione. I neurotrasmettitori sono composti chimici in grado di attivare, amplificare e modulare i segnali elettrici inviati da una cellula nervosa all'altra. Queste sostanze si diffondono attraverso la fessura sinaptica per legarsi ai recettori, che, a livello generale, decidono sull'effetto finale. I neurotrasmettitori possono determinare dei potenziali post-sinaptici di tipo eccitatorio o inibitorio. Le sostanze chimiche che formano questa categoria sono dei composti di diversi tipi, dalle semplici amine (dopamina) e aminoacidi (acido gamma amino-butirrico: GABA), ai polipeptidi (encefaline). La noradrenalina, la dopamina, la serotonina e i neuroni GABA sono coinvolti nel controllo di molti stati emotivi e mentali. La maggior parte dei farmaci psicoattivi agisce modificando il metabolismo o la sensibilità specifica dei recettori a questi neurotrasmettitori.

Central nervous system 1 en

Central nervous system 2 en

Central nervous system 3 en

Central nervous system 4 en

drucken